Latest news

Ergo Wind ricerca personale – Marzo 2018

Ergo Wind ricerca, per ampliamento dell’organico la seguente figura professionale:

ingegnere elettronico/elettrotecnico (preferenza elettronico) per sviluppo software su PLC con  conoscenza sensistica e automazione, quadri elettrici.

Disponibilità immediata .Possibilmente con agevolazioni contributive. L’esperienza lavorativa richiesta è minima.

Le soft skills richieste sono:

  • buona capacità di lavoro in team
  • buona capacità organizzativa
  • disponibilità a viaggi nazionali e internazionali saltuari
  • non sono richieste conoscenze linguistiche ma è preferibile la conoscenza della lingua inglese

Possiedi le giuste caratteristiche? Inviaci il tuo curriculum a info@ergowind.it

 

Leggi tutto

Revamping: come rendere più produttiva la tua pala eolica

In seguito alla nostra campagna di comunicazione e informativa sul revamping abbiamo ricevuto diverse richieste e domande. Questo articolo è volto a chiarire un paio di punti a riguardo.

Che cosa si intende con la parola revamping?

Per revamping si possono in generale ricomprendere tutte le attività volte ad ammodernare / efficientare /potenziare / modificare un impianto.

Laddove necessario, Ergo Wind, a seguito di valutazioni tecniche, è in grado di indicare eventuali adeguamenti necessari da apportare alla torre esistente.Oppure potrà fornire anche la torre di sostegno.

Questo comporta una rimodulazione del Business Plan che avrà ovviamente dei tempi più lunghi rispetto alla previsione iniziale. Di fatto rendendo produttivo l’investimento.

Il revamping può essere effettuato su tutte le pale eoliche?

Si, ma nel rispetto delle procedure del GSE (pubblicate il 20.12.2017).

Inseriamo tali procedure come link consultabile:

https://www.gse.it/servizi-per-te/news/fer-non-fotovoltaiche-on-line-le-procedure-operative-per-la-gestione-degli-impianti-di-produzione-di-energia-elettrica

Ergo Wind, gratuitamente e senza impegno fornirà il dettaglio specifico a fronte di una serie di documentazione che il cliente invierà.

(Scopri di più inviandoci una mail a info@ergowind.it)

Quali sono i tempi del revamping?

Come abbiamo già chiarito in questo articolo intendiamo come attività di revamping l’attività di sostituzione di macchine esistenti con macchine Ergo Wind.

Tale attività deve essere preventivamente autorizzata dagli enti preposti: Comune, Genio civile, Enel e da ultimo GSE (ma per quest’ultimo il più delle volte si può fare una comunicazione successiva al completamento dell’intervento).

I tempi per la ricezione della merce al momento sono immediati, l’azienda ha disponibilità di merce a magazzino.

Come viene gestito il rapporto con il GSE in caso di revamping?

Occorre seguire le procedure indicate dal GSE in base agli interventi eseguiti. E, a tal proposito, occorre un tecnico abilitato che predisponga tutta la documentazione necessaria. Ergo Wind si occupa di supportare il cliente nella gestione del rapporto con il GSE.

La nostra mail è info@ergowind.it. Scriveteci per qualsiasi dubbio o richiesta.

 

Leggi tutto

Ergo Wind dal mondo: Solo rinnovabili per i consumi elettrici di Google

 

E’ questo l’annuncio di Big G, il colosso tecnologico di Mountain View che diventa, da oggi il più grande acquirente industriale di energia rinnovabile.

Era già cosa certa. Ma da pochi giorni è ufficiale. La società si era ripromessa di passare ad un consumo esclusivo di fonti rinnovabili entro la fine del 2017. E ci è arrivata con un mese di anticipo sui programmi.

Proprio in questi giorni Google ha firmato gli ultimi accordi per l’acquisto di energia elettrica da tre differenti parchi eolici realizzati negli Stati Uniti. Una mossa, questa, che aumenta la capacità produttiva a quota 3 GW.

Gli ultimi accordi di acquisto riguardano una wind farm nell’Iowa di proprietà dell’EDF, due installazioni eoliche nel South Dakota di Avangrid e una centrale in Oklahoma della GRDA. A conti  fatti la società è oggiil più grande acquirente di energia pulita di taglia aziendale al mondo. A titolo di confronto, il secondo più grande compratore “verde” è Amazon, con circa 1,5 GW di capacità produttiva da sole e vento.

In questi anni gli investimenti del colosso americano hanno raggiunto e superato i 3,5 miliardi di dollari a livello globale. Del resto i primi grandi progetti green risalgono al 2007 e hanno aperto la via ai primi data center sostenibili.

L’annuncio, come spesso avviene per queste realtà è stato dato dall’account twitter aziendale https://twitter.com/Google e dall’account privato di Sam Arons  – Senior Lead, Energy & Infrastructure.

L’articolo completo in inglese è visibile a questo link: https://environment.google/projects/announcement-100/

E noi di Ergo Wind non potevamo di certo stare a guardare. L’invito è stato lanciato. Vi aggiorniamo sulla risposta!

Leggi tutto

Storage energia e tecnologia ad aria compressa presentate a Ecomondo 2017.

Presentata la nuova tecnologia ad aria compressa per generare energia pulita

L’Assessore Caldari: “Riccione è una città green per definizione, siamo molto attenti ad ogni suggestione che arriva su questo fronte”

 

Ergo Wind srl, azienda leader nella produzione di sistemi energetici a basso impatto ambientale e nel settore del mini eolico, ha scelto Riccione per presentare il suo ultimo progetto tecnologico: “Storewind”,  l’innovativa soluzione energetica a basso impatto ambientale utile in tutti i contesti dove la fornitura di energia elettrica non presenta una qualità accettabile o, addirittura, è completamente assente.

“Tale situazione”, ha spiegato il fondatore Michele Belfiore “è spesso riscontrabile in tutti i paesi sottosviluppati o in comunità che vivono in aree remote e poco coperte da infrastrutture tecnologiche. Per tutti questi il poter disporre di energia meccanica ed elettrica allo stesso tempo, renderebbe possibile uno sviluppo sostenibile della popolazione. Migliorandone la qualità della vita”.

Storewind è infatti sistema basato sulla conversione di energia eolica in energia meccanica

Che viene trasmessa alla base di una turbina eolica ad asse orizzontale.  Questa “presa di energia meccanica” viene collegata ad un sistema di immagazzinamento di aria compressa in serbatoi di stoccaggio. Questa potrà poi essere utilizzata per un azionamento meccanico diretto (seghe da taglio o altri strumenti) o indiretto, come l’azionamento di un motore ad aria a cui è collegato un generatore elettrico.

La stessa aria compressa, da sola, può fungere da combustibile per piccoli veicoli da lavoro o da trasporto locale.

Come l’Air Pod che Ergo Wind sta promuovendo in questi giorni a Ecomondo in funzione della mobilità sostenibile. Un tema che anche a Riccione è ben presente nelle strategie dell’Amministrazione Comunale, invitata all’evento.

L’Assessore Stefano Caldari, nel portare il saluto istituzionale, ha infatti ribadito che “l’Amministrazione Comunale è molto sensibile ai temi ambientali così come alle innovazioni tecnologiche e quindi è interessata a tutto ciò che ruota attorno alla green economy. Riccione è una città green per definizione, sia per le sue caratteristiche identitarie, sia perchè si è molto investito nella qualità urbana. Dotandola di una rete di piste ciclabili che connette ormai gran parte dei quartieri. Valorizzando e proteggendo i tanti parchi e giardini che la contraddistinguono. Promuovendo una mobilità ecosostenibile che va incontro alle esigenze dei cittadini e dei nostri ospiti. Incentivando la riduzione della produzione dei rifiuti e la riciclabilità dei prodotti. Siamo quindi attenti ad ogni suggestione che arriva su questo fronte. In quanto strategico e imprescindibile per il benessere e la crescita di una comunità e di una destinazione turistica come la nostra”.

Durante la serata, Ergo Wind ha presentato poi tutti gli altri progetti e le strategie che si stanno sviluppando per il futuro. Attraverso le relazioni del Direttore Tecnico Francesco Angeletti, del Manager Operativo Katia Belfiore e del Direttore di produzione Giacomo Zaghini, e del Presidente di MDI Cyril Negre.

Leggi tutto

Politica per la Qualità

La ERGOWIND S.r.l., implementando ed adottando il Sistema di Gestione per la Qualità intende far convergere e concentrare le proprie risorse e capacità tecnico-professionali per proporsi sul mercato della produzione di aerogeneratori fino a 60 kW di potenza elettrica installata.

La Direzione della ERGOWIND S.r.l. definisce la Politica Qualità e si impegna nell’ambito del campo di applicazione del proprio SGQ (Sistema Gestione Qualità)  nel:

  • Analizzare i rischi e le opportunità in ottica di Risk Management;
  • Esprimere capacità professionali e tecnologiche apprezzabili dai Clienti;
  • Posizionarsi in posizione di leadership nei confronti della concorrenza;
  • Esprimere adeguatezza ed omogeneità alla natura dell’Azienda nel rispetto delle risorse disponibili e delle esigenze della clientela;
  • Rendere pubblica la Politica per la qualità e divulgarla a tutti i suoi stakeholder;
  • Rispettare le prescrizioni legali cogenti e le normative di riferimento nonché soddisfare i requisiti applicabili;
  • Fornire adeguate risorse umane, organizzative e finanziarie per sostenere gli obiettivi di qualità implementati;
  • Stabilire e riesaminare periodicamente i nostri obiettivi come parte del nostro continuo sforzo verso il miglioramento continuo;
  • Verificare periodicamente lo stato della produzione e rispetto delle commesse in essere, gli obiettivi prefissati sino al loro raggiungimento finale e nuovi obiettivi proposti;
  • Mantenere viva la politica in funzione degli eventi che possono modificare la natura della stessa.

La Direzione della ERGOWIND S.r.l. riconosce che la professionalità aziendale, la formazione continua, la gestione Qualità costituiscono il vero patrimonio aziendale. Per questo motivo la società si impegna a perseguire obbiettivi egualmente importanti e mirati per ognuna delle gestioni sopra indicate procedendo alla stesura di Obbiettivi generali,  alla formazione e programmazione interna e alla valutazione dell’operato stesso di ERGOWIND S.r.l..

In particolare e con riferimento agli indicatori utilizzati per il monitoraggio della propria politica, ERGOWIND S.r.l. tiene a conferire ai rapporti nei confronti dei Clienti, Fornitori, Dipendenti, Collaboratori e Lavoratori e parti interessate rilevanti un ruolo di primaria importanza anche rispetto all’ovvia ricerca del risultato economico. A tale proposito si sono adottati obbiettivi minimi per gli indicatori economici (quali il pareggio di bilancio ed il mantenimento del numero dei lavoratori) in maniera da analizzare il mantenimento di buoni livelli degli indicatori Commerciali e di Produzione in relazione ai valori degli indicatori di Gestione risorse umane e Qualità. Si precisa inoltre che l’indicatore Commerciale va letto alla luce di quello Economico in quanto è semplice prendere atto che il numero di contratti acquisiti ed il fatturato non sempre garantiscono buoni livelli di remunerazione, produttività, e potenziale crescita.

Per la Qualità l’impegno volge ad ottimizzare l’attività di produzione di aerogeneratori per garantire affidabilità e qualità dei prodotti, rispetto dei requisiti cogenti nonché delle esigenze e delle aspettative della clientela in particolare prefiggendosi:

  • Riduzione o eliminazione dei rischi dei propri processi cogliendo le opportunità di miglioramento;
  • Fidelizzazione dei dipendenti assegnando risorse tecniche e formative in grado di accrescere il know-how della società e quindi migliorando costantemente il servizio fornito nel rispetto del SGQ implementato dalla ERGOWIND S.r.l.;
  • Fidelizzando i fornitori (prodotti e attività in outsourcing) considerandoli partner della nostra società, valutandoli e monitorandone le prestazioni nel quale l’obbiettivo finale è il raggiungimento di rapporti fondati su valori di correttezza ed imparzialità comunicando i risultati, positivi o negativi, delle forniture;
  • Imponendo una valutazione per i nuovi fornitori, riconoscendo un plusvalore a coloro che perseguono già una politica di rispetto delle normative UNI EN ISO 9001:2015;
  • Azzeramento degli errori interni e delle non conformità rilevate dai Clienti;
  • Riduzione dei costi aziendali valutando proposte alternative che mantengano inalterata la politica aziendale per la qualità;
  • Monitoraggio periodico della soddisfazione del cliente e delle parti interessate rilevanti

 

 

Leggi tutto

Azienda 4.0: Ergo Wind e l’internazionalizzazione

Azienda 4.0: Tecnologia, robotica, innovazione e soprattutto relazione.

Questi i cardini dell’azienda del futuro, definita 4.0 per il suo livello di evoluzione rispetto alla “vecchia” 1.0. È stato uno dei temi caldi del 2016 e se ne parlerà ancora in questo nuovo anno.

Figlia della quarta rivoluzione industriale. Porterà alla produzione del tutto automatizzata e interconnessa. Presenta rischi e opportunità: la perdita di 5 milioni di posti paventata dal World Economic Forum, ma anche lo sviluppo dello Smart Manufacturing.

Ergo Wind, ha dato vita a un appuntamento tra imprenditori 4.0 e specialisti di settore per dibattere all’Hotel Palace di Milano Marittima di innovazione.

Un pool di imprenditori con l’obiettivo di prendere parte al futuro. Attraverso strategie e ricerca di soluzioni innovative.

 E così che l’azienda 4.0 del domani vede allo stesso tavolo esperti di diritto internazionale, marketer, psicologi, medici olistici e della nutrizione, commercialisti, grafici ed esperti IT.

Un insieme di specialità unite per portare le aziende nel mondo l’eccellenza italiana.

All’interno del convegno un focus speciale sulle evoluzioni del mondo eolico di Ergo Wind.

Nel 2016 sono stati installati nel mondo più di 54 gigawatt (GW) di eolico, distribuiti in oltre 90 paesi. Tra questi, nove hanno già superato i 10mila megawatt installati di energia dal vento. Gli altri ventinove hanno ormai raggiunto la soglia dei mille megawatt. La potenza eolica totale è cresciuta del 12,6% in un anno, raggiungendo i 486,8 GW. Sono gli ultimi dati contenuti nel Global Wind Report pubblicato dal Global Wind Energy Council (GWEC).

Leggi tutto

Industria 4.0: cos’è il Super Ammortamento e come rientrano gli impianti per le rinnovabili.

La legge di stabilità 2016 ha introdotto il super ammortamento al 140% al fine di dare una agevolazione fiscale sugli investimenti realizzati dalle imprese e dai professionisti nel periodo tra il 15 ottobre 2015 ed il 31 dicembre 2016.
La Legge di Bilancio 2017 ha prorogato il super ammortamento a tutto il 2017.

Cos’è il super ammortamento 2017 al 140%?

Il super ammortamento 2017 al 140% è una deduzione extra contabile: si tratta, in particolare, di una variazione in diminuzione della base imponibile su cui calcolare le imposte.

È proprio dedicata agli incentivi per l’Industria 4.0 la circolare 4/E pubblicata elaborata dall’agenzia delle Entrate insieme al ministero dello Sviluppo economico, che detta le linee guida degli incentivi fiscali messi in campo dal Governo per accelerare la crescita tecnologica dell’industria italiana.

Ora sarà possibile sapere per quali categorie di beni scattano i bonus super (140%) quali tipologie di investimento premiano e a quali condizioni e quali sono i termini temporali di riferimento.

“ Gli impianti fotovoltaici ed eolici possono beneficiare del super ammortamento solo sulle componenti impiantistiche.

L’agevolazione è esclusa, invece per la componente immobiliare, nonché per le torri di sostegno degli aerogeneratori delle centrali eoliche. Alle componenti impiantistiche delle centrali fotovoltaiche ed eoliche risulterà applicabile l’aliquota di ammortamento nella misura del 9%.”

Questo è quanto chiarito dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate nr. 04/E del 30.03.2017 in merito al trattamento fiscale dei costi sostenuti per le centrali fotovoltaiche ed eoliche.

Si ricorda che la norma del super ammortamento consente di dedurre, ai fini delle imposte sui redditi, ammortamenti pari al costo di acquisizione del bene aumentato del 40%, escludendo dall’ambito di applicazione dell’agevolazione gli investimenti in beni materiali strumentali per i quali il D.M. 31.12.1988 stabilisce coefficienti di ammortamento inferiori al 6,5%.”

 

 

Leggi tutto